Estratto SIG – Cookie “banner”, “barrier” e “wall”

 In Editoriale - Rss, Puntate 2019 - Rss
Print Friendly, PDF & Email

Il 10 febbraio scorso il Consiglio UE, nella riunione degli ambasciatori degli Stati membri, ha approvato la bozza in prima lettura del Regolamento ePrivacy conferendo mandato alla presidenza portoghese per l’intrapresa del negoziato col Parlamento UE per l’accordo di compromesso sul testo finale. Un bel traguardo, raggiunto dopo quattro anni dalla pubblicazione della proposta della Commissione e dopo tre anni e mezzo dalla proposta in prima lettura del parlamento UE.

 

ePrivacy, vita privata e comunicazioni elettroniche

Il considerando (1) della proposta di Regolamento ePrivacy – che una volta approvato sostituirà la direttiva 2002/58/CE – ricorda che «(l)’articolo 7 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea (“Carta”) tutela il diritto fondamentale di ogni persona al rispetto della propria vita privata e familiare, del proprio domicilio e delle proprie comunicazioni». 

Contattaci

Scrivici via e-mail, ti risponderemo al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
0